Il ricordo di Tullio Serafin nella sua terra natia

La solenne cerimonia in suffragio del Maestro con la Società Corale Adriese

Da Rottanova Tullio Serafin partì ragazzino per studiare al Conservatorio di Milano, toccò le più alte vette della direzione musicale e artistica, viaggiando da un continente all’altro e mettendo insieme successi grazie a eventi leggendari di cui fu ideatore e protagonista, ma mai si scordò del suo paese natale, che scelse come dimora eterna. Proprio a Rottanova, frazione di Cavarzere dove ha sede lo storico Circolo Tullio Serafin, annualmente si rinnova il ricordo del Maestro con una solenne celebrazione in suo suffragio, in occasione dell’anniversario della morte (Roma, 3 febbraio 1968). Nella mattinata di domenica 2 febbraio, nella chiesa del paese, il parroco don Virgilio Poletto ha celebrato in ricordo del Maestro una santa messa animata dalla Società Corale Adriese, diretta dal M° Massimo Siviero e accompagnata all’organo da Stefania Masiero, con la presenza del soprano Patrizia Mazzucato. Significativa la partecipazione della Società Corale Adriese che, nei suoi oltre 125 anni di gloriosa attività, ha incrociato la propria strada con quella di Tullio Serafin, il quale la diresse nella rappresentazione di Mefistofele di Arrigo Boito che inaugurò il Teatro Comunale di Adria, nel settembre del 1935.

Numerose le persone presenti alla cerimonia del 2 febbraio, tra esse le autorità civili e militari, le associazioni d’arma e i rappresentanti di molte realtà culturali del territorio che hanno accolto l’invito del Circolo Tullio Serafin presieduto da Nicla Sguotti, al quale si sono uniti nel fare gli onori di casa l’associazione Archivio Storico Tullio Serafin con il presidente Andrea Castello e il Comitato Cittadino di Rottanova presieduto da Graziano Garbin.

Suggestiva l’atmosfera creatasi durante la celebrazione liturgica, a conclusione della quale il vicesindaco Paolo Fontolan ha portato ai presenti i saluti dell’Amministrazione comunale e ringraziato quanti si impegnano nel promuovere iniziative in ricordo di Tullio Serafin, un grande uomo che portò con la sua arte sublime il nome della piccola frazione di Rottanova e di Cavarzere in tutto il mondo. Dopo la cerimonia in chiesa, la mattinata in ricordo del Maestro è proseguita con una visita e un momento di preghiera sulla sua tomba, nel camposanto di Rottanova.

Associazione Circolo Tullio Serafin

Comunicato Stampa – 02.02.2020

Servizio fotografico a cura di Giuseppe Arpicelli