40 anni di storia per Tullio Serafin, nuove iniziative e un Premio Internazionale che ricorda il “Maestro” nel mondo

Si consolida la sinergia nel nome del celebre direttore, un nuovo anno ricco di eventi

Il 2018 sarà ricordato per le iniziative dedicate a Tullio Serafin, insigne direttore d’orchestra del qualesi sono celebrati il 3 febbraio il cinquantenario della morte e il primo di settembre i 140 anni dalla nascita.

Lo storico Circolo Tullio Serafin di Cavarzere, associazione che ha alle spalle quarant’anni di attività e collaborazioni illustri nel ricordo del grande maestro, ha operato con l’Amministrazione comunale di Cavarzere per la promozione di iniziative che hanno inaugurato un percorso nuovo di riscoperta e valorizzazione della figura del “Maestro”, avvalendosi della collaborazione di stimati studiosi e musicisti e avviando importanti partnership con enti e istituzioni musicali di prestigio. Le prime manifestazioni dello scorso anno in ricordo di Tullio Serafin sono state promosse a Cavarzere, precisamente nella frazione di Rottanova dove egli nacque nel 1878. Il 3 febbraio è stata infatti inaugurata la nuova sede del Circolo Tullio Serafin, presso l’edificio della scuola elementare che portava il nome del maestro, nel giardino della quale si erge il monumento a lui dedicato, realizzato dal Circolo e inaugurato alla presenza di Renata Tebaldi nel 1982. Sempre a Rottanova, nella chiesa parrocchiale dove Serafin ricevette il battesimo, a pochi passi dalla sua casa natale, è stata celebrata domenica 4 febbraio una messa in suo suffragio. Due presenze illustri hanno poi reso omaggio a Tullio Serafin nel pomeriggio del 6 febbraio presso l’Università popolare di Cavarzere, il critico musicale Giovanni Gavazzeni e il M° Nicola Guerini per un interessante approfondimento sull’arte direttoriale di Tullio Serafin. Ad aprile si è tenuta la terza edizione della Settimana Serafiniana, manifestazione nata grazie alla sinergia tra il Circolo Tullio Serafin, l’Amministrazione comunale, gli istituti scolastici e diverse realtà culturali e imprenditoriali del territorio. La Settimana Serafinana 2018 si è aperta con la presentazione in anteprima del libro Cinque lire per un biglietto. Tullio Serafin, la musica e l’incanto di Nicla Sguotti, illustrato da Piero Sandano, ed ha ospitato il grande basso Bonaldo Giaiotti insieme a Rino Alessi, autore del libro Bonaldo Giaiotti. La voce del Friuli.

A coronamento delle celebrazioni è nato il Premio Internazionale Tullio Serafin, frutto del sodalizio tra l’Amministrazione comunale, lo storico Circolo dedicato a Serafin e il Festival Internazionale Maria Callas di Verona presieduto dal M° Nicola Guerini, al quale la Città di Cavarzere ha affidato l’incarico di direttore artistico dell’iniziativa. Il prestigioso riconoscimento verrà annualmente conferimento a personaggi di spicco del mondo della musica e della cultura indicato dal Comitato del Premio composto da Nicla Sguotti, vicepresidente del Circolo Tullio Serafin, Nicola Guerini, Giovanni Gavazzeni e Paolo Fontolan, assessore alla Cultura di Cavarzere e vicesindaco. Nella prima edizione è stato premiato al Teatro Tullio Serafin di Cavarzere il grande baritono Rolando Panerai.

Nel 2018 è inoltre uscita la nuova edizione aggiornata e ampliata del volume Tullio Serafin, il custode del bel canto di Nicla Sguotti, con prefazione di Giovanni Gavazzeni e un saggio di Nicola Guerini su Tullio Serafin e la prima Aida in Arena, presentato in anteprima alla Società Letteraria di Verona, in collaborazione con il Fondo Peter Maag.

Il 2019 comincerà nel segno della continuità e in linea con la prestigiosa storia del Circolo Tullio Serafin, che in quarant’anni di attività ha ospitato e collaborato con i più grandi artisti della lirica. Tra essi, insieme a Rolando Panerai e Renata Tebaldi, Fedora Barbieri, Gianfranco Cecchele, Giuseppe Di Stefano, Leyla Genger e Raina Kabaivanska,già madrina per l’apertura del Teatro Comunale di Cavarzere, intitolato a Tullio Serafin. La seconda edizione del Premio Internazionale Tullio Serafin promuoverà numerose iniziative, masterclass, conferenze, concorsi lirici e concerti in partnership esclusiva con il Festival Internazionale Maria Callas che culmineranno con il conferimento del  prestigioso riconoscimento.

Un programma che si realizza grazie alla sinergia tra la Città di Cavarzere e lo storico Circolo Tullio Serafin come evidenzia il sindaco di Cavarzere Henri Tommasi: «L’anno appena trascorso ci ha dato l’occasione di programmare una serie di iniziative per ricordare il nostro illustre concittadino, il Maestro Tullio Serafin. La nascita del Premio Internazionale Tullio Serafin ha posto le basi per proseguire anche nel futuro il percorso fin qui avviato grazie alla preziosa attività del Circolo Tullio Serafin, che da tanti anni promuove importanti iniziative in ricordo del Maestro, e alla prestigiosa partnership avviata con il Festival Internazionale Maria Callas e in particolare con il M° Nicola Guerini, che ringrazio per aver accettato la direzione artistica di questa nuova prestigiosa iniziativa. Iniziamo un nuovo anno in cui avremo tante iniziative da proporre e realizzare nel nome di Tullio Serafin, esprimendo profonda gratitudine e tutto il sostegno della Città di Cavarzere a coloro che si impegnano nel tenerne viva la memoria».

In occasione dell’anniversario della morte del Maestro, nell’ambito delle iniziative promosse dal Premio Internazionale Tullio Serafin, nel pomeriggio di sabato 2 febbraio si terrà a Cavarzere la presentazione della nuova edizione del volume Tullio Serafin, il custode del bel canto di Nicla Sguotti, appena pubblicata da Armelin Musica. Saranno presenti l’autrice e il M° Nicola Guerini.

Nella mattinata di domenica 3 febbraio, giornata in cui ricorrono i 51 anni dalla morte del Maestro, verrà celebrata nella chiesa parrocchiale di Rottanova, suo paese natale, una messa in suffragio.

COMUNICATO STAMPA del 13 gennaio 2019

Associazione Circolo Tullio Serafin